“Chiamate la levatrice” – Jennifer Worth

Ciao a tutti ragazze e ragazzi :),

Come state?

Io sono tappata a casa con l’influenza intestinale, quindi ho pensato di sfruttare questo tempo per scrivere un articolo per voi. Oggi vorrei iniziare una nuova rubrica nella quale vi parlerò di libri scritti da donne per le donne. Questa rubrica nasce dalla consapevolezza che spesso le donne abbiano più difficoltà, a causa di fattori socio-culturali, ad emergere nel contesto lavorativo e il mondo dei libri non fa eccezione. Spero che i romanzi che proporrò in Inchiostro rosa possano essere fonte di ispirazione  soprattutto per le componenti del genere femminile, ma anche per quello maschile, naturalmente :)!

“Il mestiere della levatrice è il materiale stesso del dramma e del melodramma. I bambini vengono concepiti nell’amore o nella lussuria, nascono nel dolore e nella sofferenza, sono causa di immensa gioia o atroci tormenti. Una levatrice assiste a tutte le nascite, si trova nel cuore della storia, vede e sente tutto”. Continua a leggere ““Chiamate la levatrice” – Jennifer Worth”

Lo sguardo del lupo – Giancarlo Ferron e intervista

Buongiorno care Lettrici e cari Lettori!!
Ad oggi siamo qui con una recensione/intervista all’autore Giancarlo Ferron e del suo magnifico libro sul lupo.

“Se sei amico dei lupi accetti il fatto che i lupi uccidono.
Se ammiri la forza del predatore ami la preda che si salva e quella che muore.
Se ami il lupo, ami la bellezza, la foresta, la notte, il vento e il silenzio.
Se ami i lupi… ami la Terra.”

Continua a leggere “Lo sguardo del lupo – Giancarlo Ferron e intervista”

In Cordata – Simone Moro e Mario Curnis

“In Cordata è un confronto sincero tra due generazioni di alpinisti, tra due compagni di cordata, ma soprattutto tra due amici, uniti dalla stessa passione incondizionata, ma non per forza vicini nel modo di viverla. Se Moro, infatti, ha fatto dell’alpinismo una vera e propria professione, Curnis invece lo ha sempre praticato come uno svago, senza rinunciare al proprio lavoro da muratore.
Questo libro è anche un limpido resoconto sull’evoluzione dell’approccio alla montagna, dalle corde in canapa al Gore-Tex, per rendersi conto che, nonostante l’avvento delle tecnologie più sofisticate, ieri come oggi conquistare una vetta significa cercare l’ignoto e trovare una libertà senza eguali.”

 

Buongiorno Lettrici e Lettori!!!
Come state?
Oggi cambiamo genere e andiamo in un libro che parla di montagna e dell’amicizia tra due alpinisti, molto famosi, Simone Moro e Maio Curnis.

Continua a leggere “In Cordata – Simone Moro e Mario Curnis”

Blocco del lettore: la mia esperienza

Ciao a tutti lettrici e lettori! Come state? Cosa state leggendo di bello? Io attualmente ho in lettura Intervista col vampiro e spero tanto di riuscire a portarvi presto sul blog la recensione :)!

Visto che oggi è lunedì, il giorno più impegnativo della settimana, ho deciso di proporvi un articolo breve con qualche consiglio pratico. 
Come tutti sappiamo noi lettori siamo soggetti a diverse “patologie”, dallo shopping e, conseguente, accumulo compulsivo di libri, fino al temutissimo BLOCCO DEL LETTORE. 

Continua a leggere “Blocco del lettore: la mia esperienza”

La Ragazza Selvaggia – Laura Pugno

“Voleva scendere al paese vecchio e rivedere la casa di zia Sagitta. Sperava che il bosco facesse in tempo a divorarla interamente.”

Buon giorno Lettrici e Lettori! Ed eccoci con una nuova recensione fresca fresca. Ma non tergiversiamo, buttiamoci nella mischia senza se e senza ma!

Con la frase iniziale veniamo subito catapultati in un mondo quasi catartico, legato interamente alla natura, ed è proprio di questo che si parla.

La protagonista, Tessa, è una biologa che conduce studi ai margini di una riserva. È sola, e nella sua solitudine ha tempo di pensare, pensare a cosa le è successo, a chi c’è a casa.

Casualmente nella riserva farà una scoperta, troverà Dasha, la figlia adottiva di una madre, che dopo la scomparsa si troverà alienata da tutto e da tutti.

Questa ragazza, dopo anni e anni di vita nei boschi è diventata del tutto selvaggia. Questo ricorda un po’ l’Enfant sauvage di François Truffaut degli anni ’70. Questo bambino, come anche Dasha, non avranno più comportamenti ritenuti umani, ma dati gli anni di vita passati nei boschi, verranno ritenuti dei selvaggi.

C’è quindi un ritorno alla natura, ai comportamenti che riteniamo essere appunto selvaggi, non consoni agli ambienti in cui ora viviamo.

Così dal libro emerge questa forte emancipazione che l’uomo ha rispetto alla natura, e non più una collaborazione. Questo fa si che l’uomo modifichi la natura, talmente tanto da farsela sfuggire dalle mani.

“Negli ultimi 150 anni abbiamo accelerato i cambiamenti climatici che di solito ci impiegano ere geologiche a manifestarsi” , queste le parole di Laura Pugno riguardo alla questione climatica, trattata anche nel libro.

Che dire, ha perfettamente ragione a mettere in evidenza queste cose, così come Giancarlo Ferron nel suo libro “Lo sguardo del lupo”.

Un consiglio su questo libro, se volete essere trasportati in un mondo più selvaggio, più naturale possibile leggetelo e scoprite come va a finire tra Tessa e Dasha, e se Dasha riuscirà a recuperare la sua “umanità”. Utilizzo volutamente le virgolette sulla parola umanità, perché talvolta, e forse anche più di talvolta, gli animali hanno più umanità di noi essere umani.

Buona lettura!

Giorgia

INFO:
2° edizione
Anno: 2016
Casa Editrice: Marsilio Editori

Io prima di te – Jojo Moyes

Vivi con coraggio.
Vivi bene.
Ma Vivi.

Basterebbero queste parole per andare avanti nella vita. Certo, basterebbero.

Ammettiamolo, sono vere e ognuno di noi dovrebbe farle proprie e vivere.
Questo è stato un altro libro di quelli che mi hanno davvero cambiato dentro.

Continua a leggere “Io prima di te – Jojo Moyes”

Luce d’estate ed è subito notte – Jón Kalman Stefánsson

Quand’ero piccola facevo un gioco: ammiravo dal balcone le case dei paesini che si vedevano in lontananza e cercavo di immaginarmi i loro abitanti, le loro storie, ciò che poteva renderli felici o tristi. Mi chiedevo a che punto fossero del loro percorso di vita, quali paure avessero e se, conoscendoli, avremmo o meno fatto amicizia.

Continua a leggere “Luce d’estate ed è subito notte – Jón Kalman Stefánsson”

“Il velo dipinto” – William Sumerset Maugham

Ciao a tutti lettori!!!

Oggi recensione flash di un libro che si legge davvero in un lampo (poi non ditemi che non penso a quelli che hanno poco tempo!!!).

Il libro in questione è “Il velo dipinto” di William Sumerset Maugham (1874-1965), drammaturgo inglese, romanziere e scrittore di racconti. 

Parliamo dell’autore… Continua a leggere ““Il velo dipinto” – William Sumerset Maugham”

Storie della Buonanotte per Bambine Ribelli – Elena Favilli e Francesca Cavallo

C’era una volta… una principessa? Macché! C’era una volta una bambina che voleva andare su Marte. Ce n’era un’altra che diventò la più forte tennista al mondo e un’altra ancora che scoprì la metamorfosi delle farfalle.

Così ci cattura il retro di questo libro. Non ti viene voglia di leggerlo e scoprire chi sono queste tre donne che hanno fatto ciò? Tre delle tante donne che difronte ai problemi e agli ostacoli sono arrivate ad un livello inimmaginabile.

Continua a leggere “Storie della Buonanotte per Bambine Ribelli – Elena Favilli e Francesca Cavallo”

Oceano mare – Alessandro Baricco

Si sentiva il mare, come una slavina continua, tuono incessante di un temporale figlio di chissà che cielo. Non smetteva un attimo. Non conosceva stanchezza. Non conosceva clemenza. Se tu lo guardi te ne accorgi: di quanto rumore faccia. Ma nel buio… Tutto quell’infinito diventa solo fragore, muro di suono, urlo assillante e cieco. Non lo spegni, il mare, quando brucia la notte.

Alessandro Baricco su di me ha un’influenza pazzesca, solo lui con la sua capacità di dialettica e di scrittura, poteva fare un’ode al mare. Solo lui poteva in qualche modo descrivere quello che le persone sentono e vedono quando dici la parola mare.

Continua a leggere “Oceano mare – Alessandro Baricco”